Caffè Verde, proprietà e aiuto nel dimagrimento | Vanda
Banner Repertorio Medicina Integrata
Caffè Verde, proprietà e aiuto nel dimagrimento
Caffè Verde, proprietà e aiuto nel dimagrimento

Caffè Verde, proprietà e aiuto nel dimagrimento

Caffè Verde, proprietà e aiuto nel dimagrimento

Il Caffè Verde non è altro che una miscela di chicchi di varietà di caffè differenti classici (Coffea arabica, Coffea cruda, etc.), che non sono ancora stati tostati, cioè che non hanno subito il processo di torrefazione.

Essendo quindi ancora crudi mantengono il loro naturale colore verde e un livello maggiore di acido clorogenico. Il processo di torrefazione infatti, altera le proprietà dei chicchi cambiando anche sia la quantità che la qualità della caffeina. Nel caffè verde, infatti, essa è presente in minore quantità e non libera, bensì legata all’acido clorogenico (potente antiossidante).

Caffè Verde, infografica (Brucia grassi)Questo fa si che minori quantità di caffeina vengano assorbite lentamente dal nostro organismo. L’effetto di una tazzina di caffè è immediato, ma si esaurisce in breve tempo, mentre la caffeina contenuta nel caffè verde, legata all’acido clorogenico con cui forma Clorogenato, viene rilasciata in maniera graduale, e il suo effetto è prolungato nel tempo a causa di un assorbimento molto più lento da parte delle mucose e di un tempo di permanenza nel flusso ematico molto più lungo.

I processi chimici, fisici e meccanici che caratterizzano la torrefazione determinano una diminuzione anche di altri principi attivi del caffè. I chicchi crudi infatti si differenziano per maggior quantità di acido tannico e acido ferulico che sono polifenoli con effetti antiossidanti, anticancerogenici, e antinfiammatori.

In maggior quantità nel caffè verde sono anche le Vitamine del gruppo B, le quali migliorano la funzionalità di fegato, reni, stomaco e intestino; agiscono contro la stanchezza, lo stress e il malumore; rinforzano le difese immunitarie. Risulta notevole anche la percentuale in proteine ed amminoacidi che rinforzano i tessuti connettivi, risultando benefici per pelle e capelli.

Caffè verde: la sua azione sul metabolismo dei grassi

Il caffè verde agisce direttamente sul metabolismo dei grassi  attraverso le metilxantine  sostanze (a cui appartiene anche la caffeina) che hanno un effetto lipolitico e di riduzione dell’assorbimento dei grassi, in quanto liberano dal tessuto adiposo gli acidi grassi immettendo questi ultimi in circolo.

E’ importante perciò correlare ad una dieta bilanciata ed all’assunzione di caffè verde, anche una buona attività fisica.

Caffè verde, azione di controllo sulla glicemia

Un ulteriore effetto dimagrante del caffè verde è dato dal fatto che esso agisce controllando la glicemia su due livelli: nel fegato e sulla mucosa intestinale. Se da una parte evita la liberazione di zucchero nel sangue (tramite l’acido clorogenico), dall’altra diminuisce l’assorbimento del glucosio da parte della mucosa intestinale già al momento della digestione.

Infine, cosa non da poco, il caffè verde presenta un Ph nettamente più alto (almeno 5) rispetto al caffe tostato (3–3,5) risultando quindi molto meno acido.

Bibliografia:

Onakpoya I, Terry R, Ernst E. The Use of Green Coffee Extract as a Weight Loss Supplement: A Systematic Review and Meta-Analysis of Randomised Clinical TrialsGastroenterology Research and Practice. 2011;2011:382852. doi:10.1155/2011/382852.