Microimmunoterapia nella gestione delle patologie neurologiche degenerative età-correlate
Banner Repertorio Medicina Integrata
Microimmunoterapia nella gestione delle patologie neurologiche degenerative età-correlate
Microimmunoterapia nella gestione delle patologie neurologiche degenerative età-correlate

Microimmunoterapia nella gestione delle patologie neurologiche degenerative età-correlate

Senescenza e sistema immunitario

L’invecchiamento dell’organismo è un processo complesso ancora oggi non chiarito ed oggetto di attiva ricerca scienti ca. Si ritiene che sia correlato a diversi fattori sia genetici che ambientali. Tra i fattori genetici coinvolti abbiamo: ridotta risposta delle cellule ai fattori di crescita, per inattivazione di specifici geni quali il c-fos; progressiva perdita dei segmenti terminali del DNA (telomeri) durante le replicazioni cellulari; attivazione di programmi di morte cellulare (apoptosi).

Tra i fattori ambientali abbiamo i danni provocati dai radicali liberi e da agenti patogeni. Indipendentemente dai fattori responsabili della senescenza, in tale fase della vita si assiste ad una progressiva degenerazione tissutale di tutti gli apparati, tra i quali anche il sistema immunitario e l’apparato osteo-articolare.

In particolare il sistema immunitario va incontro a disfunzioni che:

  • aumentano la suscettibilità a malattie infettive
  • aumentano la suscettibilità a patologie neoplastiche percridotta capacità di bloccare le cellule tumorali nella prima fase di crescita
  • determinano una disregolazione dei linfociti T e B con perdita della tolleranza ad antigeni self e insorgenza di manifestazioni autoimmuni.

Il ricorso alla immunoterapia a dosi infinitesimali durante la senescenza ha come scopo quello di regolarizzare l’azione del sistema immune.

Materiali e metodi

Sono stati selezionati 9 pazienti di una casa di riposo, 6 donne e 3 uomini con età media di 84,7 anni, a etti da disturbi cognitivi – comportamentali di grado medio e severo con o senza altre patologie neurologiche associate come Morbo di Parkinson già in trattamento farmacologico. A questi pazienti sono stati somministrati per un periodo di 4 mesi.

Valutazione dei risultati

Per la valutazione dei risultati è stato eseguito il Mini Mental State Evaluation (M.M.S.E.) a tempo zero, dopo 2 mesi e dopo 4 mesi. Il test per la valutazione dei disturbi dell’efficienza intellettiva e della presenza di deterioramento intellettivo è costituito da trenta items che fanno riferimento a sette aree cognitive differenti:

  • orientamento nel tempo
  • orientamento nello spazio
  • registrazione di parole
  • attenzione e calcolo
  • rievocazione
  • linguaggio
  • prassia costruttiva

L. Lucentini, A. Calandrelli: Microimmunoterapia nella gestione delle patologie neurologiche degenerative età-correlate: uno studio clinico basato sul Mini Mental State Evaluation (M.M.S.E)

Riservato alla classe medica: è possibile scaricare lo studio dall’ Area Riservata