Banner Repertorio Medicina Integrata
Tosse e Omeopatia

tosse e omepatia

Tosse e Omeopatia

 

Tosse e Omeopatia: in che modo l’omeopatia e la medicina integrata possono essere d’aiuto contro la tosse? Quali sono i rimedi omeopatici più comuni?

L’omeopatia è in grado di offrire alcuni rimedi per la tosse.

Il medico, analizzando le caratteristiche psichiche e fisiche del paziente e disegnando un quadro generale della sua salute individua il rimedio più adatto malato.

L’Omeopatia è in grado di offrire soluzioni sia per le fasi acute della tosse che per la prevenzione delle recidive.

Parecchi rimedi omeopatici indicati per la cura della tosse vengono anche usati per la cura di infiammazioni e infezioni come faringiti, bronchiti e tracheiti.

Tosse: cos’è e come si manifesta

Cosa è la tosse?

La tosse non è una malattia ma una forma di difesa.

Il compito della tosse è quello di liberare le vie respiratorie scacciando tutte quelle particelle o sostanze che l’organismo ritiene dannose o estranee.

Il meccanismo che porta a tossire è nella maggior parte dei casi involontario. Può essere sporadico o ripetitivo ma anche volontario.

La tosse – nel momento in cui diviene molto frequente – può essere il sintomo di diversi disturbi o malattie.

Può manifestarsi come secca o grassa, ovvero con espettorazione di muco.

Può esordire rapidamente se associata a un problema acuto e, nella maggior parte dei casi, può presentarsi insieme a una sinusite, a un raffreddore o, nei casi più gravi, a una polmonite o una bronchite.

Normalmente non dura più molti giorni.

Oltre la soglia di 4/5 giorni viene indicata come cronica e può nascondere problemi ben più seri.

Tosse: cos’è e come si manifesta

Tosse acuta, subacuta, persistente e cronica

 

La tosse può essere classificata come acuta, subacuta, persistente e cronica, a seconda della sua durata.

Una durata tra i 30 e 40 giorni la classifica come subacuta o persistente, mentre una durata superiore la vede come cronica.

La presenza di muco classifica la tosse come grassa.

Omeopatia raffreddore e tosse: introduzione alla “Materia Medica Omeopatica”

 

L’omeopatia si articola su tre principi fondamentali:

  • la legge dei simili
  • il farmaco diluito e dinamizzato
  • la sperimentazione pura

La sperimentazione pura consiste nella somministrazione a soggetti sani di sostanze che verranno poi somministrate a scopi terapeutici ai soggetti malati.

La farmacologia omeopatica è costituita da una serie di medicinali sperimentati sull’uomo sano tratti dal regno animale, minerale, vegetale e di sintesi. I sintomi clinici registrati nel corso di sperimentazioni su soggetti sani prendono il nome di “patogenesi” e vengono raccolti nelle materie mediche, registri compilativi che raccolgono tutti i sintomi riferiti dagli sperimentatori. Questi registri vengono definiti Materia Medica Omeopatica.

Consulta la pagina dedicata ai rimedi omeopatici per la tosse.

Omeopatia raffreddore e tosse. Consigli per calmare la Tosse

Perché tossiamo?

Si tossisce quando qualcosa ti dà fastidio alla gola.

Tossire aiuta a pulire i polmoni e la trachea. Molte tipi di tosse, come quelle del raffreddore e dell’influenza, scompaiono da sole.

Se la tosse deriva da una condizione medica più grave, è necessario trattare la causa.

 

Vediamo alcuni rimedi per sentirsi meglio.

 

Trattamenti fatti in casa

 

  • Bevi molti liquidi per lenire la gola irritata.
  • Metti la testa su cuscini extra di notte.
  • Assumi un pò di miele prima di dormire.

tosse grassa o catarrale

Se hai una tosse grassa

La tosse si intende grassa quando è associata alla produzione di catarro. La tosse grassa è un importante meccanismo di difesa a protezione delle vie respiratorie. Nel catarro infatti esistono una miriade di microorganismi che – se intrappolati all’interno delle vie respiratorie – possono aggravare lo stato di salute o causare infezioni.

Nel caso della tosse grassa i bronchi tendono a intasarsi a causa dell’accumulo di muco.

In questo caso spesso il medico consiglia o prescrive un espettorante, ovvero un aiuto nella espulsione del muco in eccesso.

L’insorgere di una tosse grassa può essere originata da una infezione batterica in atto. In moltissimi casi la tosse catarrosa tende a regredire spontaneamente nell’arco di alcuni giorni. Sarà sempre il medico a prescrivere una terapia per accelerare il processo di guarigione o per impedire l’aggravamento.

 

Tosse secca

Calmare la tosse secca

La tosse secca non è caratterizzata da muco o catarro ma può causare disturbi come bruciore alla gola o addirittura dolore.

Poiché può avere origine da anomalie in zone quali trachea, laringe, faringe, bronchi o polmoni, per individuare le cause della tosse secca è sempre necessario l’aiuto di un medico che ci indichi qual è la parte dell’apparato respiratorio interessata.

Le cause più frequenti che danno origine a questo fastidioso problema sono dovute ad allergie, presenza di batteri e virus, fumo e ambienti inquinati, irritazione o infiammazione della trachea o tracheite, asma, raffreddore e influenza, laringite, e altre patologie più serie.

La tosse secca in genere guarisce nel giro di qualche giorno o può protrarsi per settimane, e per questo vanno tenuti d’occhio i sintomi e le sue evoluzioni. In questo periodo il soggetto avverte, oltre al susseguirsi dei colpi di tosse stizzosa, dolore al petto e mal di gola, bruciore alle mucose orali, febbre, conati di vomito.

La tosse secca può rappresentare il sintomo di raffreddore o influenza.

La medicina “soppressiva” aiuta a fermare la voglia di tossire. Inoltre, può aiutarti a dormire meglio.

 

Farmaci per la tosse e bambini

E’ sempre opportuno consultare il medico prima di somministrare farmaci ai bambini.

Gli antibiotici fermano la tosse?

Di solito no.

Questo perché la maggior parte della tosse è causata da infezioni virali come raffreddori o influenza.

Gli antibiotici funzionano solo su infezioni causate da batteri.

Se la tosse non migliora, è necessario consultare il medico per assicurarsi che la causa non sia una malattia batterica.

Se lo è, allora è necessario ricorrere all’antibiotico.

Tosse da allergie o asma

Tosse da allergie e asma

Le allergie possono farti starnutire, tossire o entrambi.

Un farmaco antistaminico può aiutare. Ma non è scevro da effetti collaterali.

[Vedi approfondimento sulle allergie]

 

La tosse dei fumatori

Se sei un fumatore, è probabile che tu tossisca.

Soprattutto al mattino.

Ma potrebbe essere un segno di qualcosa di più serio.

A volte il fumo irrita le vie respiratorie e provoca infiammazione che si trasforma in bronchite.

Può anche essere un segnale di avvertimento più grave.

Consulta il tuo medico se stai tossendo sangue o se una nuova tosse non scompare dopo 1 mese.

 

Quando chiamare il medico?

Se la tosse, secca o catarrale che sia, non regredisce nel giro di alcuni giorni è sempre opportuno consultare il proprio medico medico.
La raccomandazione vale soprattutto in questi casi:

  • Se la tosse è molto profonda e con molto muco
  • Se il muco è sanguinante
  • Se anche il respiro è sibilante, “corto” o nel caso si avverta la sensazione di “torace stretto”
  • Se la febbre accompagna la tosse per più di 2 giorni
  • Se la tosse è accompagnata da brividi o tosse notturna (soprattutto nei bambini)
  • Se dopo una settimana prosegue senza alcun miglioramento

(Reviewed by Sabrina Felson, MD)

Vanda 4 Sciroppo omeopatico tosse
Vanda 4 Sciroppo omeopatico tosse

spiegazione del meccanismo tussivo