WHO: Omeopatia e MC sono cardine o completamento dei sistemi sanitari - Vanda Omeopatici
Cutting edge research in homeopathy 728×90
WHO: Omeopatia e MC sono cardine o completamento dei sistemi sanitari
WHO: Omeopatia e MC sono cardine o completamento dei sistemi sanitari

WHO: Omeopatia e MC sono cardine o completamento dei sistemi sanitari

Nel mondo, la medicina tradizionale (MT) rappresenta o il cardine dell’assistenza sanitaria o il suo complemento.

“Strategia dell’OMS per la Medicina Tradizionale”, introduzione della Dottoressa Dr Margaret Chan, già Direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità;

 

 

Nel mondo, la medicina tradizionale (MT) rappresenta o il cardine dell’assistenza sanitaria o il suo complemento.

In alcuni paesi la medicina tradizionale, o medicina non convenzionale, è definita medicina complementare (MC).

La risoluzione dell’Assemblea Mondiale della Sanità sulla Medicina Tradizionale (WHA62.13), adottata nel 2009, ha richiesto al Direttore generale di aggiornare la Strategia dell’OMS per la Medicina Tradizionale per il 2002-2005, sulla base dei progressi raggiunti dai vari paesi e in vista delle attuali nuove sfide che si presentano nel campo della medicina tradizionale.

La Strategia dell’OMS per la Medicina Tradizionale per il 2014-2023 riesamina pertanto la precedente del 2002-2005 e la adotta come base per avviare il percorso che la MT e la MC (MT&C) intraprenderanno nel prossimo decennio.

La MT&C è una componente importante e spesso sottovalutata dell’assistenza sanitaria.

Essa è presente in quasi tutti i paesi del mondo e la domanda per poterne fruire è crescente.

La MT, se di provato livello qualitativo, sicura ed efficace, contribuisce all’obiettivo di garantire a tutte le popolazioni l’accesso alle cure.

Molti paesi attualmente riconoscono la necessità di sviluppare un approccio coerente ed integrato di assistenza sanitaria che consenta a governi, operatori sanitari e soprattutto ai fruitori dei servizi di assistenza sanitaria, di avere accesso alla MT&C in modo sicuro, corretto, economico ed efficace.

Una strategia globale per promuoverne l’appropriata integrazione, la regolamentazione e la sorveglianza sarà utile ai paesi che intendono sviluppare una politica attiva verso questa importante componente dell’assistenza sanitaria, la cui presenza è spesso molto vitale e in continua espansione.

Molto è cambiato da quando nel 2002 è stata pubblicata la precedente strategia globale. Sempre più paesi si sono gradualmente orientati ad accogliere il contributo che la MT&C può offrire alla salute e al benessere degli individui e alla compiutezza dei loro sistemi sanitari.

Governi e fruitori sono interessati ad approcci che vadano oltre le medicine a base di erbe, e stanno ora cominciando a prendere in considerazione gli aspetti che riguardano le pratiche della MT&C e i suoi professionisti, interrogandosi sulla loro integrazione nelle erogazioni del servizio sanitario.

Per soddisfare questa nuova domanda, e in risposta alla Risoluzione WHA62.13 sulla MT, l’OMS ha recentemente aggiornato gli obiettivi del Programma di Medicina Tradizionale. Strategia dell’OMS per la Medicina Tradizionale.

La Strategia dell’OMS per la Medicina Tradizionale per il 2014-2023 aiuterà le autorità sanitarie a sviluppare soluzioni che, in una prospettiva più ampia, contribuiscano a migliorare la salute e a favorire l’autonomia del paziente.

 

Margaret Chan Direttore generale WHO
Margaret Chan Direttore generale WHO, “WHO traditional medicine strategy: 2014-2023”, Pag. 8

La strategia ha due obiettivi fondamentali:

  • aiutare gli Stati membri a sfruttare il potenziale contributo della MT&C alla salute, al benessere e all’assistenza sanitaria incentrata sulla persona,
  • e promuovere l’uso sicuro ed efficace della MT&C mediante la regolamentazione dei prodotti, delle pratiche e dei professionisti.

Questi traguardi saranno raggiunti attraverso l’attuazione di tre obiettivi strategici:

  1. la costruzione di una conoscenza di base e la definizione di politiche nazionali;
  2. il rafforzamento della sicurezza, della qualità e dell’efficacia attraverso la regolamentazione;
  3. la promozione di una copertura sanitaria globale mediante l’integrazione dei servizi e dell’autocura di MT&C nei sistemi sanitari nazionali.

Aggiornare e migliorare la strategia ha permesso all’OMS di acquisire una migliore comprensione delle procedure che incoraggiano l’integrazione della MT&C nei sistemi sanitari su scala mondiale.

La mia speranza è che essa possa fornire agli Stati membri un piano d’azione utile a conseguire ulteriori successi nella loro pianificazione strategica della MT&C.

Sono molto lieta di presentare la Strategia dell’OMS per la Medicina Tradizionale per il 2014-2023.

È mia convinzione che essa risulterà uno strumento prezioso per i governi, per i pianificatori dei sistemi sanitari e per gli operatori sanitari e – aspetto più cruciale – che essa porterà beneficio a tutti coloro che ricercano la cura adatta, il professionista idoneo, nel momento appropriato.

Dr Margaret Chan, Direttore generale

Bibliografia: