Supporto integrato nella terapia dei tumori del distretto cervicofacciale
Banner Repertorio Medicina Integrata
Supporto integrato nella terapia dei tumori del distretto cervicofacciale
Supporto integrato nella terapia dei tumori del distretto cervicofacciale

Supporto integrato nella terapia dei tumori del distretto cervicofacciale

Oncologia Integrata. Supporto integrato nella terapia dei tumori del distretto cervicofacciale

Ogni anno in Italia circa si scoprono 25.000 nuovi casi di tumore testa e collo.

Secondo il rapporto AIRTUM 2013 (Associazione Italia Registri Tumori) questi tumori in Italia sono al quinto posto in ordine di frequenza.

I tumori della testa e del collo rappresentano circa il 10-12% di tutti i tumori maligni negli uomini ed il 4-5% nelle donne.

Nel nostro paese si stima che vi siano ogni anno circa 6.500 nuovi casi di tumori del cavo orale e del faringe e poco meno, circa 5.500, di tumori della laringe.

effetti collaterali tumori faringe trachea

Quali sono i trattamenti per i tumori di testa e collo?

La scelta del trattamento dipende dal tipo di tumore, dalla sede e dallo stadio, oltre che dalle condizioni generali o dal volere del paziente.

Per definire il corretto trattamento è necessaria la collaborazione di più specialisti che riunendosi ogni settimana (visita multidisciplinare o collegiale) possano offrire il meglio delle proprie competenze.

Si interviene su questo tipo di tumori tramite:

  • Chirurgia. In questi tumori il trattamento di prima scelta è molto spesso la chirurgia. Fino a non molti anni fa la chirurgia di queste patologie era caratterizzata da procedure demolitive e spesso invalidanti. Oggi, grazie all’ausilio delle nuove tecnologie e di migliori conoscenze sulla biologia dei tumori, si è in grado di garantire risultati oncologici validi anche con approcci mini-invasivi.

 

  • Radioterapia: La radioterapia rappresenta una delle principali modalità terapeutiche nei trattamenti dei tumori della regione della testa e del collo. La radioterapia esclusiva con intento curativo è frequentemente indicata come primo trattamento di scelta, per esempio nei tumori rinofaringei o nel trattamento del tumore della laringe nello stadio iniziale, come alternativa non invasiva alla chirurgia.

 

  • Chemioterapia: Nel distretto capo-collo il ruolo della chemioterapia è di supporto in caso di malattia avanzata, allo scopo di ridurre il volume del tumore primitivo prima di procedere alla sua asportazione chirurgica.

Leggi l’approfondimento a cura di Humanitas, tra i massimi centri mondiali per il trattamento dei tumori del distretto cervicofacciale.

Approccio integrato nella gestione degli effetti secondari del trattamento oncologico del distretto testa-collo

Le terapie integrate hanno lo scopo di evitare le possibili interruzioni delle terapie oncologiche causate da eventuali effetti secondari.

Quali sono gli effetti collaterali più comuni del trattamento oncologico dei tumori cervicofacciale?

L’approccio complementare può essere utile per gestire:

  • MucositeLa mucosite è l’infiammazione della mucosa del cavo orale che può espandersi a tutta la mucosa del tratto gastrointestinale e rappresenta una complicanza grave e di frequente osservazione nel corso di trattamenti per patologie neoplastiche (radioterapia e chemioterapia). Va incontro a mucosite oltre il 40% delle persone sottoposte a chemioterapia con dosaggio standard e circa il 75% dei soggetti sottoposti a chemioterapia ad alte dosi. Inoltre il disturbo riguarda quasi tutti i pazienti (dal 90-100%) sottoposti a radioterapia in particolare del distretto testa-collo.
  • Nausea persistente 

 

  • Disfagia

 

  • Danno alla cute

 

  • Riepitelizzazione cutanea

Come intervenire sugli effetti collaterali dei trattamenti oncologici:

“La mia esperienza accanto ai malati”:

Luca Imperatori, dirigente medico dell’Unità operativa complessa di Oncologia medica presso l’Azienda Ospedali Riuniti Marche Nord e responsabile dell’Unità operativa semplice Gestione integrata dei tumori della testa e del collo: