Capire la causa principale dell'ansia è il primo passo per superarla.
Banner Repertorio Medicina Integrata
Capire la causa principale dell’ansia è il primo passo per superarla. Tutto sull’ansia: cos’è, da dove deriva e come superarla
Capire la causa principale dell’ansia è il primo passo per superarla. Tutto sull’ansia: cos’è, da dove deriva e come superarla

Capire la causa principale dell’ansia è il primo passo per superarla. Tutto sull’ansia: cos’è, da dove deriva e come superarla

Capire la causa principale dell’ansia è il primo passo per superarla. Tutto sull’ansia: cos’è, da dove deriva e come superarla

Cosa imparerai da questo articolo:

  • Imparerai a riconoscere i sintomi emotivi e fisici dell’ansia
  • Comprenderai di avere in parte in tuo potere la capacità di “riformulare” lo stato ansioso
  • Scoprirai come usare la tua paura prima che la paura ti usi
  • Trova gli strumenti per aiutarti a essere produttivo anche quando l’ansia colpisce

sentirsi ansiosi è normale

Ti senti costantemente ansioso?

Sei addirittura preoccupato di essere preoccupato?

Hai attacchi di panico paralizzante o ti senti terrorizzato dalle situazioni quotidiane?

Ti chiedi regolarmente: “Perché sono così ansioso?”

Se ti chiedi perché alcune persone provano solo ansia occasionale mentre altre sembrano immobilizzate dalla paura, non sei solo.

La verità è che tutti provano ansia a un certo punto della propria vita e sentirsi ansiosi è una parte normale di molte situazioni quotidiane.

Alcuni provano ansia prima di parlare in pubblico o in mezzo al traffico; mentre altri si innervosiscono quando si vola o durante un confronto con un collega.

Sentirsi ansiosi in determinate situazioni è normale.

Ma quando l’ansia diventa costante ed eccessiva, fa sentire le persone fuori controllo e spesso rende difficili le attività della vita quotidiana.

In alcuni casi, può anche essere utile per l’individuo cercare un trattamento per la propria ansia.

stress eccessivo ansia

LA DEFINIZIONE DI ANSIA

Molte persone cercano di determinare con precisione il sintomo ansioso in modo che possano essere sicuri di averlo.

L’American Psychological Association definisce l’ansia come un’emozione che è caratterizzata da sentimenti di tensione, pensieri preoccupati e cambiamenti fisici come l’aumento della pressione sanguigna.

Se si tratta di un problema temporaneo innescato da un determinato evento, può essere normale e non motivo di preoccupazione.

Tuttavia, se la durata o la gravità dell’ansia è sproporzionata rispetto allo stress, se i sintomi fisici riducono la tua salute generale o se i sintomi dell’ansia interferiscono con il tuo funzionamento quotidiano, potresti avere un disturbo d’ansia.

 

Se vuoi sapere cosa fare quando ti senti ansioso, questo articolo ti aiuterà.

 

Qui scoprirai quali sono le cause dell’ansia e avrai una panoramica dei sintomi dell’ansia.

Perché mi sento ansioso?

Perché le persone hanno l’ansia?

Le cause dei disturbi d’ansia non sono completamente comprese.

In realtà possono esserci molte cose che accendono l’ansia nelle persone.

Esperienze di vita come eventi traumatici sembrano scatenare disturbi d’ansia nelle persone che sono già inclini all’ansia.

L’ansia si manifesta anche in vari modi e può avere più fattori scatenanti per persone diverse.

Si stima che quasi il 18% della popolazione adulta abbia qualche tipo di disturbo d’ansia.

Le donne hanno anche il doppio delle probabilità di essere colpite rispetto agli uomini quando si tratta di sentirsi ansiosi.

Invece di affrontare la vasta gamma di specifici disturbi d’ansia, qui ci atterremo ai sintomi generali dell’ansia.

Una cosa che tutti i tipi di ansia hanno in comune, tuttavia, è la paura eccessiva e persistente della persona; o la preoccupazione in situazioni non minacciose.

Sintomi dell’ansia

I sintomi dell’ansia possono essere emotivi, fisici o una combinazione di entrambi

Questi sintomi spesso ti fanno fermare e chiederti:

“Perché sono così ansioso in questa situazione?”

I sintomi dell’ansia possono includere uno o più dei seguenti:

 

Sintomi di ansia fisica

Segni di ansia emotiva

Sintomi di ansia emotiva

  • Sensazione di nervosismo, tensione o irrequietezza
  • Un senso di minaccia o pericolo incombente
  • Stato di panico
  • Sensazione di nervosismo
  • Irrequietezza
  • Irritabilità
  • Difficoltà a concentrarsi su qualsiasi cosa al di là dell’attuale preoccupazione

È importante sapere quando sentirsi ansiosi è normale e quando è un segno di qualcosa di più serio.

Ancora una volta, abbiamo tutti momenti o eventi ansiosi.

Ma se l’ansia ti guida la vita e ti impedisce di fare quello che vuoi fare, è probabilmente il momento di chiedere aiuto e apportare alcune modifiche.

Il grande Trainer americano Tony Robins incoraggia le persone che si sentono ansiose di usare la tua paura prima che la tua paura ti usi.

Per fare ciò, è necessario interrompere il modello attuale ed essere attivi quando si tratta di trovare aiuto.

Ansia per il prossimo: prima di aiutare gli altri prendersi cura di sé.

 

Alcune persone fanno costantemente cose per gli altri.

A un certo punto sono costrette a fermarsi e chiedersi: “Perché mi sento ansioso?”

Solo a questo punto realizzano di aver trascurato sé stessi.

  • Prendersi del tempo per mangiare in modo nutriente,
  • esercitare e riconnettersi con noi stessi è uno dei modi migliori per combattere l’ansia.

Renditi conto che prendersi del tempo per prendersi cura di sé non è egoistico – in realtà, è una delle cose più altruistiche che puoi fare perché ti consente di essere al meglio quando gli altri hanno bisogno del tuo aiuto o attenzione.

il poter delle parole per cambiare l'approccio allo stato di ansia

Non tutti reagiscono all’ansia allo stesso modo, ma perché?

Pensala in questo modo: per alcune persone, saltare da un aereo è la cosa più eccitante che possono fare.

Per altri, è quello che viene in mente quando viene chiesto loro di definire sentimenti ansiosi.

Ma puoi allenarti a cambiare il modo in cui reagisci agli stimoli ansiosi.

Pensa a questo come allenamento muscolare per lo stress.

Tutti abbiamo abitudini che ripetiamo e “storie” che raccontiamo a noi stessi.

Queste storie contribuiscono a sviluppare le nostre convinzioni – sia quelle che potenziano che quelle che ci limitano.

E’ una sorta di profezia che si autoavvera:

più dici qualcosa, più diventa vero, giusto?

Quindi, quando usi frasi come “Sono così sopraffatto” o “Sono così ansioso”, ti stai inconsciamente allenando a sentirti in quel modo.

Questo spiega perché chiedersi “Perché sono così ansioso?” può effettivamente portare a più ansia invece di trovare soluzioni.

Coloro che rimangono bloccati in un ciclo di feedback negativo di pensieri e credenze limitanti possono trasformare i normali sintomi di sentirsi ansiosi in disturbi d’ansia più pervasivi.

È indispensabile interrompere questo ciclo e prima puoi farlo, meglio è.

Quando cambi le tue parole, cambi la tua vita e uno dei modi migliori per farlo

E se potessi allenarti a sentirti forte, a provare passione e gioia?

Invece di chiederti “Perché mi sento ansioso?”, Cosa succederebbe se potessi invece allontanare quei pensieri e quei sentimenti attraverso le immagini?

Quando ti senti ansioso, prova a visualizzare te stesso come una persona sicura e forte che gestisce la tua situazione attuale. Rendilo il più chiaro possibile nella tua mente.

Immagina una respirazione lenta, un battito cardiaco costante e un’assoluta convinzione di poter gestire qualunque situazione ti si presenti.

Chiedere l’aiuto di uno specialista

A seconda della gravità dei sintomi dell’ansia e di quanto interferiscono con la tua vita, ottenere un aiuto professionale può essere la soluzione migliore.

Se ti chiedi costantemente “Perché mi sento ansioso?” e se questo sta danneggiando le tue relazioni o la tua carriera o se ritieni che abbia compromesso la qualità generale della tua vita, è tempo di cercare aiuto.