Banner Repertorio Medicina Integrata
“L’Omeopatia non dovrebbe essere usata perché non se ne conosce ancora il funzionamento”. Falso
“L’Omeopatia non dovrebbe essere usata perché non se ne conosce ancora il funzionamento”. Falso

“L’Omeopatia non dovrebbe essere usata perché non se ne conosce ancora il funzionamento”. Falso

Conosciamo il meccanismo di azione del rimedio omeopatico?

Conoscere come funziona una medicina non è mai stato un pre-requisito per il suo utilizzo.

L’esempio dell’acido acetilsalicilico

L’aspirina (acido acetilsalicilico) è uno dei farmaci più utilizzati in tutto il mondo (1), ma è stato utilizzato per oltre 70 anni prima che il suo meccanismo d’azione fosse scoperto solo nel 1971 (2).

Aspirina e meccanismo di azione a confronto con i rimedi omeopatici

Il farmaco è ancora attivamente studiato oggi, in quanto ha numerosi effetti biologici che non sono stati ancora pienamente compresi. (3)

Variazioni di acido acetilsalicilico sono state utilizzate per trattare il dolore e la febbre fin dai tempi antichi, a cominciare da prodotti a base delle sue forme naturali – le foglie e la corteccia di salice o pioppi (1).

Nel 1899 una forma artificialmente sintetizzata del principio attivo ha passato le sperimentazioni cliniche e il rimedio ‘aspirina’ così come lo conosciamo oggi è stato commercializzato.

Allo stesso modo, l’omeopatia ha una lunga storia di uso tradizionale

Questo ha portato alla nostra comprensione clinica di ciò che i farmaci omeopatici possono fare, anche se gli scienziati non sono ancora venuti a capo di come questi farmaci riescano ad esplicare il loro effetto biologico.

Approfondimento:

Arnica montana Stimulates Extracellular Matrix Gene Expression in a Macrophage Cell Line Differentiated to Wound-Healing Phenotype 

Scarica lo studio in formato PDF

Trovare il meccanismo d’azione dei farmaci omeopatici sarà affascinante e molti team di ricerca in tutto il mondo stanno effettuando studi di base sull’argomento.

Approfondimento a cura della redazione:

L’aspirina in dosi omeopatiche

aspirina-dosi-omeopatiche

Sono stati condotti degli studi sull’acido acetilsalicilico in dosi omeopatiche. Anche per quanto riguarda l’acido acetilsalicilico è stato osservato che l’effetto anti-trombotico delle alte dosi, si inverte in effetto pro-trombotico nelle dosi omeopatiche (Ultra-low dose 5CH; High diluition 15-30CH).

infografica meccanismo azione omeopatia

Per approfondire:

(Schema tratto da: The mutual benefits of Science and Homeopathy: clarify, defend, improve | Paolo Bellavite, Marta Marzotto, Debora Olioso, Clara Bonafini, Beatrice Andreoli (LIGA Medicorum Homeopathica Internationalis Conference Rio de Janeiro 26-29 August 2015)

Note bibliografiche

1. Norn S. et al. [From willow bark to acetylsalicylic acid].[Article in Danish]. Dan Medicinhist Arbog., 2009;37:79-98 | Abstract

2. Bottling RM. Vane’s discovery of the mechanism of action of aspirin changed our understanding of its clinical pharmacology. Pharmacol Rep., 2010; 62(3):518-25 | Abstract | Full text

3. Dr. Karsten Schrör, Head of the Institute of Pharmacology and Clinical Pharmacology, Heinrich Heine University, Düsseldorf. Medical News Today website Oct 2005 www.medicalnewstoday.com/articles/31435.php


A cura di: Redazione. Tratto da https://www.hri-research.org