Banner Repertorio Medicina Integrata
Rimedi omeopatici per la tosse secondo la Materia Medica Omeopatica
Rimedi omeopatici per la tosse secondo la Materia Medica Omeopatica

Rimedi omeopatici per la tosse secondo la Materia Medica Omeopatica

Omeopatia: Tutti i Rimedi omeopatici per la tosse secondo la Materia Medica Omeopatica

Che cos’è la tosse?

E’ importante partire da una definizione base di questo sintomo.

Grazie alla definizione base di tosse alla fine dell’articolo riusciremo a capire:

  1. la differenza tra i vari tipi di tosse
  2. la differenza tra approccio standard e approccio basato sui principi dell’omeopatia.

L’omeopatia ha come obiettivo principale quello di stimolare le fisiologiche capacità di difesa dell’organismo.

Stimolare le capacità di difesa dell’organismo è un elemento fondamentale di ogni strategia terapeutica.

Questa è una delle ragioni per cui deve essere rigettata l’etichetta di Medicina alternativa in favore di una definizione più moderna e pratica di “medicina Integrata”.

Il concetto di Medicina Integrata è stato sviluppato in Italia soprattutto dalla SIOMI, la più importante società scientifica italiana che si occupa di Medicina Complementare.

Quello che segue è il Manifesto della Medicina Integrata

Si legge nel Manifesto:

“La Medicina Integrata promuove l’alleanza tra risorse di cura armonizzate tra loro in modo non contraddittorio e maturate in discipline diverse appartenenti a più epoche e substrati culturali e oggi definite come Biomedicina e CAM (Complementary and Alternative Medicines)”.

Il concetto così espresso di medicina integrata è inscritto nel DNA della Vanda.

La Vanda nasce ad Ostenda nel 1973.

Fondato dalla dottoressa Rita Van Damme, tra le massime esperte al mondo di omeopatia clinica e medicina integrata.

La dottoressa Rita Van Damme era, ed è, una farmacista.

All’inizio della sua carriera era molto scettica rispetto alla medicina complementare.

Si avvicina allo studio dell’omeopatia per risolvere alcuni problemi di salute del figlio.

Il suo Maestro e Mentore fu Maurice Jenaer.

Fondatore e Presidente della Scuola Omeopatica di Bruxelles, il Dottor Jenaer in quel tempo era il medico personale di Alberto II Re dei Belgi e di sua moglie La Regina Paola Rufo di Calabria.

Con il dottor Jenaer, la Dottoressa Van Damme perfezionò le formulazioni e da questa collaborazione nacquero tutti i prodotti della Vanda

La Storia della Dottoressa Van Damme e della Vanda sono raccontate in questo documentario della Dottoressa Roberta Russo, attuale Ceo 

Curare i nostri figli come Re e il Prossimo come i nostri figli” (cit. Dottoressa Rita Van Damme).

Per realizzare questa “mission” era necessario coniugare il meglio della della medicina allopatica con i principi più intelligenti ereditati dalla tradizione omeopatica.

Nell’articolo, dopo aver visto che cos’è la tosse, vedremo quali sono questi principi.

 

Che cos’è la Tosse?

La tosse di per sé non è una malattia ma un semplice sintomo.

Questo sintomi insorge ogni qualvolta le mucose delle vie respiratorie vengono irritate.

La tosse rappresenta dunque un importante meccanismo difensivo del nostro organismo.

In base alla presenza o meno di secrezioni si possono distinguere due tipi di tosse:

  • la tosse secca e
  • la tosse grassa.

Tutti i tipi di tosse sono accomunati da uno stato infiammatorio-irritativo persistente della mucosa respiratoria.

Tale stato infiammatorio è caratterizzato dal fatto che ogni colpo di tosse aggrava il danno infiammatorio della mucosa, irritandola ulteriormente.

Al fine di scongiurare il rischio che si instauri un circolo “vizioso” è opportuno intervenire con dei farmaci specifici in grado di controllare lo stimolo tussivo.

definizione del sintomo tosse. il circolo vizioso che lega le irritazioni della mucosa allo stimolo tussivo

Per attuare una strategia terapeutica efficace è importante agire non solo sul sintomo, ma anche e soprattutto sullo stato irritativo delle mucose delle vie respiratorie, al fine di ripristinarne la naturale struttura fisiologica.

La riduzione dello stato irritativo, infatti, permette di ridurre la frequenza e l’intensità della tosse, interrompendo il circolo vizioso.

Una risposta terapeutica di tale tipo è quella che può essere messa in atto con l’associazione di tinture madri e rimedi omeopatici.

Tale associazione consente di agire a 360 gradi sul sintomo permettendo di:

  • fluidificare e attenuare le secrezioni bronchiali favorendone l’eliminazione
  • svolgere azione balsamica – antisettica
  • svolgere azione emolliente e trofica sulle mucose infiammate attenuandone l’irritazione
  • mitigare la sensazione di bruciore e la congestione presente a causa dell’infiammazione
  • svolgere azione battericida – fungistatica – antivirale
  • svolgere attività immunostimolante favorendo le naturali difese organiche

definizione medica di tosse

Introduzione alla “Materia Medica Omeopatica”

L’omeopatia si articola su tre principi fondamentali:

  • la legge dei simili,
  • il farmaco diluito e dinamizzato e
  • la sperimentazione pura.

La sperimentazione pura consiste nella somministrazione a soggetti sani di sostanze che verranno poi somministrate a scopi terapeutici ai soggetti malati.

La farmacologia omeopatica è costituita da una serie di medicinali sperimentati sull’uomo sano tratti dal regno animale, minerale, vegetale e di sintesi.

I sintomi clinici registrati nel corso di sperimentazioni su soggetti sani prendono il nome di “patogenesi” e vengono raccolti nelle materie mediche, registri compilativi che raccolgono tutti i sintomi riferiti dagli sperimentatori.

Questi registri vengono definiti Materia Medica Omeopatica.

materia medica omeopatica della tosse

Rimedi Tosse come da Materia Medica Omeopatica

  • Polygala senega

Polygala senega: Fluidificante ed espettorante, si è dimostrata utile nel trattamento dei catarri delle vie aeree superiori. La poligala fluidifica il secreto bronchiale e per via riflessa ne stimola la produzione

(cfr. Mearelli F.: Le piante medicinali. Ed. Planta Medica 1998. Campanini E. : Dizionario di Fitototerapia e piante medicinali. Ed. Tecniche Nuove 1999)

 

  • Thymus Vulgaris

Thymus Vulgaris Contiene un olio essenziale i cui principali costituenti sono timolo, carvacrolo, borneolo, linaiolo e altre sostanze con attività battericida, balsamica, antitussiva e fluidificante catarrale

  • Erysimum offcinalis:

Erysimum Officinalis: Azione antinfiammatoria espettorante e mucolitica. Laringiti per sforzo vocale.

  • Echinacea purpurea:

Echinacea Purpurea: Attività immunostimolante per stimolazione del S. R.E. e conseguente aumento delle resistenze dell’organismo. Attività antinfiammatoria. Azione antivirale, batteriostatica, fungistatica e cicatrizzante.

  • Corallium rubrum:

Corallium rubrum: parossismi di spasmodico breve e insistente tossire, che si susseguono quasi ininterrottamente e provocati spesso inalando aria fresca. Episodi di vomito di mucosità filanti

  • Antimonium tartaricum:

Antimonium Tartaricum: tosse grassa catarrale con grossolani rantoli umidi con espettorato difficile. Paziente debole, pallido, sonnolento e dispnoico (3-4-5-6).

  • Rumex crispus

Rumex crispus: tosse secca breve e incessante provocata da prurito nella fossetta del giugulo con impressione di solletico. Tosse aggravata se si respira aria fresca e passando dal caldo al freddo. Miglioramento chiudendo la bocca o coprendosi (3-5-6).

  • Bryonia alba

Bryonia Alba: tosse secca o grassa squassante e dolorosa provocata e aggravata dal minimo movimento. Secchezza delle mucose. Sete intensa. Sudorazione profusa che porta sollievo (1-2-3-4-5-6).

 

bryonia alba tosse secca rimedio omeopatico

 

 

  • Sambucus nigra:

tosse secca e grassa soffocante che si aggrava stando sdraiati, soprattutto serale (1-2-3-5-6).

  • Coccus cacti:

Coccus cacti: tosse provocata da solletico laringeo che migliora all’aria fresca o bevendo acqua fredda. Espettorato di muco denso viscoso e filante soprattutto la mattina al risveglio e la sera (3-4-5-6).

  • Ipeca:

Ipeca: tosse spastico-soffocante e a volte grassa per accumulo di catarro nei bronchi associata a nausea e vomito. Numerosi rantoli a piccole bolle disseminati su tutto il tratto respiratorio (1-2-3-4-5-6).

Drosera: tosse secca, violenta e convulsa. Sensazione di soffocamento con cianosi del viso e respirazione sibilante. Accessi prevalentemente notturni. Escreato con tracce ematiche (1-2-3-4-5-6).

drosera omeopatia otsse

Rimedi omeopatici: Le Materie Mediche più importante

1 – Hahnemann S., Materia medica Pura (ed. italiana a cura di Angelo Micozzi. Ed. Lombardo AA 2000)

2 – Hahnemann S., Organon (VI ed. Ed. Lombardo 2004)

3 – Duprat H., Materia Medica Omeopatica (ed. italiana a cura di Antonio Negro, F. lli Palombi AA Editori, 1984)

4- Kent J. T., Lezioni di materia medica Omeopatica (Nuova Ipsa Ed. 1988)

5 – Hodiamont G., Trattato di farmacologia omeopatica (Ipsa Ed. 1997)

6- Clarke J. H., Dizionario di farmacologia omeopatica clinica (Ipsa Ed. 1994 ).

7 – Mearelli F., Le piante medicinali (Ed. Planta Medica1998)

20 – Campanini E., Dizionario di toterapia e piante medicinali (Ed. Tecniche Nuove1999) |

 

Fonti:

 

Lettura di approfondimento consigliata:

“A questo punto, allora, dove sta la malattia? E quando e come la si deve curare? La malattia, in estrema sintesi, sta là dove la forza vitale “sbaglia” nella sua reazione e l’errore è di tre tipi:

  • sbaglia in eccesso (reazione troppo forte rispetto alle necessità, cosicché si paga un prezzo spropositato per una causa piccola, es. l’allergia o l’ascesso),
  • sbaglia in difetto(reazione troppo scarsa cosicché la perturbazione non è controbilanciata, per esempio: le infezioni ricorrenti, la depressione),
  • sbaglia nell’adattamento, vale a dire l’organismo di adatta in un modo anormale, spostando il proprio comportamento in una nuova situazione che “appare” come migliore di quella della reazione acuta, ma salute non è”.

 

Tratto da: “Il principio di Similitudine in omeopatia”